L’ordinamento italiano prevede la possibilità o l’obbligo, a seconda dei casi, di nominare uno o più organi di controllo. Tali organi possono essere composti da uno o più membri e la loro nomina può derivare da obblighi normativi o semplicemente da necessità e/o volontà dell’azienda stessa. A seconda dell’attività per la quale sono stati nominati, possono essere composti da soggetti diversi, come, per esempio, nel caso di nomina del collegio sindacale e contestualmente del revisore legale/società di revisione.

Revisione Legale e Collegi Sindacali

Lo studio, grazie alla propria esperienza maturata sul campo, offre ai propri clienti incarichi di revisione legale … 
CONTINUA

D.Lgs 231 e Organismi di Vigilanza

Lo Studio offre consulenza alle aziende nella predisposizione del modello di organizzazione, gestione e controllo …
CONTINUA