L’istituto del concordato preventivo è una delle modalità che l’imprenditore ha a disposizione per superare la crisi d’impresa mediante un accordo con i creditori.

Il concordato preventivo è una procedura concorsuale attraverso la quale l’imprenditore ricerca un accordo con i suoi creditori per non essere dichiarato fallito e cercare di superare la crisi in cui versa l’impresa. Esso è regolato dalla cd. Legge Fallimentare (regio decreto 16 marzo 1942, n. 267) e interviene tra l’imprenditore e i propri creditori per pagare i propri debiti attraverso la presentazione di un piano.

L’imprenditore che intenda ricorrere a questa procedura deve presentare istanza al Tribunale competente, presentando una aggiornata relazione sulla situazione patrimoniale, economica e finanziaria dell’impresa. La domanda di concordato preventivo è presentata con ricorso, sottoscritto dal debitore, al Tribunale del luogo in cui l’impresa ha la propria sede principale. Può chiedere di essere ammesso alla procedura di concordato preventivo l’impresa commerciale (può trattarsi di un imprenditore individuale o di una società) e viene escluso che la richiesta possa provenire da una impresa agricola o da un ente pubblico. L’impresa deve superare una delle soglie di fallibilità indicate dalla Legge Fallimentare (art. 1).

Il concordato preventivo è approvato solo ed esclusivamente quando raggiunge il voto favorevole di tutti i creditori che rappresentano la maggioranza dei crediti ammessi al voto (art. 177 della Legge Fallimentare). Qualora, invece, la proposta preveda svariate classi di creditori, il concordato supera la fase dell’approvazione se in tutte le classi si riscontra il voto favorevole della maggioranza dei crediti ammessi al voto.

PRINCIPALI ATTIVITÀ:

  • verifiche contabili e fiscali
  • analisi situazione economico-patrimoniale e finanziaria
  • predisposizione del piano concordatario
  • verifiche contabili e fiscali per l’Autorità Giudiziaria
  • transazione fiscale e previdenziale con Agenzia Entrate ed Enti Previdenziali
  • supporto advisor contabile e legale
  • attestazione del piano concodatario